Sistema Tessera Sanitaria

COMUNICAZIONE IMPORTANTE SISTEMA TESSERA SANITARIA
SI PREGA DI LEGGERE CON ATTENZIONE

Gentile Ottico,

Inviamo questa comunicazione a seguito delle numerose richieste pervenute riguardo  l’entrata in vigore del Decreto del Ministero delle Finanze pubblicato il 13/09/2016 che regolamenta l’invio da parte degli OTTICI degli Scontrini Fiscali parlanti e delle Fatture al Sistema Tessera Sanitaria per la compilazione del 730 del contribuente. Lo stesso decreto prevede l’iscrizione di ogni titolare (entro il 31/10/2016) di un Centro Ottico – indipendentemente dalla tipologia quale ditta individuale, società di persone o di capitali – al portale del Sistema Tessera Sanitaria.

 

A tal proposito, vi consigliamo di leggere attentamente la circolare pubblicata sul sito di Federottica (http://www.federottica.org/leggi.php?a&idc=1289), che offre anche utili indicazioni per l’iscrizione al portale del Sistema Tessera Sanitaria.

 

Stiamo lavorando su IRIDE per agevolare la registrazione delle Fatture e degli Scontrini Fiscali Parlanti (quelli con il codice fiscale) nella “sua memoria interna”, indipendentemente dal fatto che sia collegato o meno un Registratore di Cassa.
Grazie a questa modifica, IRIDE sarà in grado di “estrarre” gli scontrini parlanti e le fatture registrate dei tuoi Clienti e inviarli Telematicamente al Sistema Sanitario.

 

Questo importante aggiornamento sarà disponibile entro il 31 di Ottobre 2016, avrai quindi a disposizione novembre e dicembre per apprendere le nuove funzioni, consentendoti la corretta registrazione su IRIDE degli scontrini parlanti e delle fatture a partire dal I° Gennaio 2017.
Nelle prossime settimane ti informeremo su eventuali novità o aggiornamenti in merito.

 

Di seguito riportiamo le domande/risposte più frequenti riguardo il Sistema Tessera Sanitario.

 

  • GLI OTTICI DEVONO INVIARE LE SPESE DEI LORO CLIENTI?

A partire dal 1° gennaio 2016,  l’obbligo di invio, che originariamente era solo per determinate aziende sanitarie, è stato esteso anche alle strutture non accreditate inclusi gli esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico che hanno effettuato la comunicazione al Ministero della salute di cui agli articoli 11, comma 7, e 13 del decreto legislativo 24 febbraio 1997, n. 46.
L’invio va effettuato ogni anno entro il 31 gennaio. Le spese da inviare sono quelle dell’anno precedente. Ad esempio, le spese del 2016 vanno inviate al Sistema TS entro il 31 gennaio 2017. Le spese del 2017 andranno inviate al Sistema TS entro il 31 gennaio 2018. E così via.
Considerato che il codice fiscale del contribuente è un elemento essenziale per l’attribuzione dell’onere nella dichiarazione precompilata e che rientra tra i dati obbligatori da indicare nella comunicazione, in assenza di tale informazione, la spesa non deve essere trasmessa.

Nel caso di prestazione erogata nei confronti di minore, sarà necessario indicare il codice fiscale del minore stesso.

 

  • COME SI EFFETTUA L’INVIO DELLE SPESE AL SISTEMA TESSERA SANITARIO?

Per prima cosa, l’ottico deve procurarsi le credenziali di accesso al Sistema TS. Le credenziali possono essere richieste sul sito www.sistemats.it con un sistema di auto accreditamento da completare entro la data del 31 ottobre 2016.
Dopo avere ottenuto le credenziali di accesso, l’ottico può inviare i dati al Sistema TS in 3 modi:

  1. applicazione web del Sistema TS;
  2. delega;
  3. software gestionale Iride

Il Sistema TS comunica l’esito dell’invio in formato .pdf. Se non ci sono errori, il Sistema TS gira i dati all’Agenzia delle Entrate, che li userà per il 730 precompilato del cliente. Nel caso in cui invece ci siano errori, il Sistema TS invia all’ottico un file .csv con l’evidenziazione degli errori riscontrati. Le comunicazioni degli esiti di tutti gli invii effettuati sono visualizzabili sul sito www.sistemats.it, o sul proprio software gestionale (ammesso sia abilitato all’invio delle fatture al Sistema TS).

 

  • IL CLIENTE PUO’ RICHIEDERE DI NON INVIARE LE PROPRIE SPESE?
    Sì, il cliente può richiedere di non inviare i dati delle proprie spese al Sistema TS. Il cliente può esplicitare oralmente questa richiesta al momento dell’emissione della fattura. L’ottico non è tenuto a far firmare nulla. Ciò che deve fare è aggiungere sulla fattura, sia sulla propria copia, sia su quella al paziente, la dicitura: “il cliente si oppone alla trasmissione al Sistema TS ai sensi dell’art. 3 del DM 31-7-2015“. L’ottico, da parte sua, deve conservare l’informazione della richiesta del paziente. Rinunciando all’invio dei dati, il cliente rinuncia automaticamente agli eventuali rimborsi

 

  • COSA SUCCEDE A CHI NON INVIA LE FATTURE?

Il decreto 158/2015, all’articolo 23, stabilisce sanzioni “in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati”. Le sanzioni sono di 100 € per ogni comunicazione, fino a un massimo di 50.000 €. Nel caso di errori, però, la sanzione viene annullata se si invia la correzione entro 5 giorni dalla scadenza. Se la correzione viene inviata entro 60 giorni dalla scadenza, le sanzioni sono ridotte a un terzo, fino a un massimo di 20.000 €. L’applicazione delle sanzioni entra in vigore dal gennaio 2017 (art. 32 del decreto).

 

nota bene:
Le informazioni riportate in questa comunicazione  sono estratte dai documenti ufficiali pubblicati sul sito www.sistemats.it o da federottica.  Ad ogni modo, Iride – Il Software Gestionale non rappresenta una fonte ufficiale sull’argomento.

user-gravatar
IRIDE Software staff

IRIDE è il software per gestire il tuo centro ottico: semplice, affidabile, con tante funzioni progettate per le tue esigenze, dal magazzino all'amministrazione. Contattaci per qualsiasi informazione e assistenza tecnica.